Tutto nasce dal desiderio di Roberto Schena di sfruttare in modo sinergico la grande passione per lo sport motoristico e la competenza professionale nel mondo dei media.

Debutta sulle due ruote a 14 anni nel Trial, poi la curiosità lo porta a scoprire tutte le discipline, motocross, enduro ed infine la velocità in pista.
Nel 1989 lascia le gare per curare l’avviamento del nuovo Autodromo del Levante in terra di Bari.

Per diversi anni è Direttore di Gara, e poi entra a far parte del
Settore Tecnico FMI per selezionare i piloti per il Team Italia. Si occupa dell’ufficio stampa della Delegazione Regionale pugliese della FMI, e fonda la rivista bimestrale Motopuglia, per anni organo fondamentale di divulgazione sull’attività regionale.




Il primo pilota da lui supportato è Luigi Ancona, che diventa vice campione europeo col Team Italia e poi approderà, unico pugliese in era moderna al motomondiale in teams privati. Il lavoro giornalistico lo spinge sempre più verso le quattro ruote, e naturalmente non resiste alla tentazione di essere in prima linea, dal 1993 al 2001 partecipa con buoni risultati a vari campionati in più discipline (rally, salita, pista).




Nel 1999 accetta l’incarico di curare l’ufficio stampa del Team Astra per il Trofeo monomarca Mazda MX-5. Nasce un news edito gara per gara e poi un prestigioso volume alla fine di ogni stagione. Impegno che si protrae anche con il nuovo Trofeo Mazda RX-8 dal 2004. Dal 2002 si occupa anche dell’ufficio stampa del prestigioso costruttore ex F1 Osella, anche in questo caso nasce un seguitissimo news che divulga le imprese delle vincenti barchette di Osella in giro per l’europa.



Di notevole impatto l’operazione VASAR by Telcom che porta in Osella la campionessa Elisa Giordan in due memorabili stagioni (2002-2003), nel 2004 la giovane trentina Gabriella Pedroni è la prima ragazza a guidare una Osella ufficiale nelle cronoscalate, mentre in pista debutta vincendo il giovane Fabio Francia.





Nel 2005 si vince su più fronti, Elisa Giordan si aggiudica il Trofeo Mazda RX-8, e sempre con i colori Vasar Fabio Francia porta la Osella Honda al successo, ed il fiorentino Simone Faggioli si aggiudica l’europeo montagna.

La SK riesce nell’intento di mettere assieme piloti giusti, squadre giuste e sponsors giusti per raccogliere il massimo risultato sia agonistico che mediatico.
A fine 2005 l’amore per la moto ha il sopravvento e nasce il progetto “Team Puglia”.