Il Team 2013/2016

A.S.D. Moto Club Wolf&Fox (cod. FMI 7125) 

Nunzio Schena  Presidente
Antonello Savoia  Vice Presidente
Roberto Schena  Direttore Sportivo
Domenico Lacerignola (Responsabile Enduro)  Consigliere
Marco Liuzzi (Responsabile Motocross)  Consigliere

Sede: Contrada Gravinella, 125 – 72015 FASANO BR – Tel. 333.1769769

www.teampuglia.com  - rskena@inwind.it


 

 

 

 

 

Il Team Puglia nasce a fine 2005 con l’intento di avviare nel mondo delle due ruote il cammino già con successo sperimentato dalla “SK sport solutions” nel settore automobilistico basato sulla promozione di piloti “donna” in questo sport solitamente maschile.

Grazie ad un partner coraggioso e lungimirante, la Telcom Spa con il marchio Vasar, l’Associazione Sportiva Wolf & Fox affiliata alla Federazione Motociclistica Italiana ottiene dal Comitato Regionale della stessa, il patrocinio per lanciare con il Team Puglia le pilotesse pugliesi nel Campionato Italiano Motocicliste.

Roberto Schena, allora Vice Presidente della FMI Puglia e Manager del neonato Team Puglia contatta l’unica ragazza pugliese che gareggia nel 2005 nel Trofeo Italiano Motocicliste, la putignanese Eliana Pezzilli, vincitrice della categoria esordienti della classe 600, che diviene così il fulcro della nuova compagine.

Per trovare la compagna di squadra, in collaborazione con il Moto Club Sport Puglia e l’Autodromo del Levante viene promossa la selezione “Cerchiamo Valentina Rossi” che diventa in breve il concorso più invidiato d’Italia, in tante da tutta la penisola contattano il Team, ma lo scopo è quello di promuovere questo sport in regione e dunque la “Valentina” da cercare può solo essere pugliese.

Dopo una prima selezione in cui si verifica la disponibilità a partecipare agli indispensabili stages in circuito, restano in quattro: Valentina Belmonte, Ilaria De Benedettis, Barbara Mandelli e Valentina Vita che uno storico 3 dicembre 2005 effettuano i primi giri in pista. Ogni fine settimana teoria e pratica con le moto stradali di ogni giorno fino a giungere al momento di provare la Yamaha R6 da gara. Scrupoloso il lavoro degli istruttori Flavio Gentile e Luigi Ancona che perfezionano in pista quello che Roberto Schena illustra in aula. Non mancano le emozioni forti, con tempi interessanti e qualche scivolata.

Ma il tempo stringe e si giunge alla proclamazione della vincitrice il 29 gennaio 2006 in occasione della “Festa dei Campioni” della FMI Puglia al Timo’s Park di Fasano (Br): si chiama Ilaria De Benedettis, ventinovenne di Mesagne (Br) la ragazza che abbraccia commossa Eliana Pezzilli sua compagna di squadra nel Team Puglia che così assume la fisionomia 2006.

Una stagione impegnativa in cui però tutto il gruppo si impegna ed ottiene lusinghieri risultati, Eliana Pezzilli è quasi sempre a podio ed ottiene anche una splendida vittoria sul circuito di Vallelunga, il secondo posto assoluto è vicino ma la sfortuna riserva una brutta sorpresa a Varano in occasione dell'ultima gara, una caduta durante il primo giro priva il team della possibilità di migliorare ma alla fine il terzo posto della classe 600 nella stagione di esordio è positivo. Buone anche le prestazioni della esordiente Ilaria De Benedettis, impegnata ad imparare i circuiti nazionali a lei sconosciuti e comunque sempre a ridosso delle più rapide di categoria, un sogno per lei realizzato e certamente indimenticabile. Nel 2006 Flavio Gentile affronta il Trofeo Yamaha nella classe 600 con la concessionaria Solomoto, buone gara e qualche sbavatura portano il pugliese al 4° posto nella classifica Under, mentre a fine anno come al solito domina nel Trofeo Inverno 600 presso l’Autodromo del Levante.


 

 

 

 

 

Nel 2007 il Team abbandona la "missione" regionale e col titolo "Team Vasar" prende una piega nazionale ed internazionale, due i piloti scelti, una per classe, la campionessa italiana in carica della 600 Cristina Peluso che resterà nella stessa classe ma alla guida di una YAMAHA R6, e nella classe Over Manuela La Licata, veloce protagonista nella classe 600 nel 2006 ma anche in luce nella Over l'anno prima. 

Due piloti di rango che hanno creduto nella potenzialità del Team per accettare la scommessa ed affrontare una nuova impegnativa stagione. Maggiormente coinvolta la Concessionaria YAMAHA Solomoto di Antonio Agostinelli che curerà durante la stagione la preparazione delle moto presso il proprio reparto corse.

Stagione chiusa con due prestigiosi secondi posti: Cristina Peluso vice campionessa italiana della 600, classe in cui il Team Puglia si aggiudica però la vittoria come squadra, e Manuela la Licata seconda fra le esordienti della classe 1000 per un solo punto! Per Flavio Gentile una stagione variegata, qualche gara come collaudatore della nuova Triumph nella 600SS, una gara con la Yamaha R6 del Team Puglia nella 600SS a Misano Adriatico e poi la passerella del Trofeo Inverno questa volta nella classe 1000 con la Yamaha R1 sempre del Team Puglia con cui naturalmente vince.


 

 

 

 

 

Nel campionato femminile una sola presenza, confermata Manuela La Licata che però torna dopo una stagione alla classe 600 grazie ad una fresca R6 messa a disposizione dal Team Puglia.

La classe 600 è particolarmente affollata e ricca di nomi in questa stagione, la Polita, la Pezzilli e la Mermet sono in formissima. Per noi una stagione avara, un infortunio alla caviglia rallenta la nostra Manuela e quindi ci si accontenta di restare giù dal podio.

Con Flavio Gentile si affronta il CIV nella classe stock 1000 con l’appoggio della concessionaria Yamaha Solomoto che affianca una R1 nuova a quella del Team Puglia.

Gentile mostra una discreta maturità ed è sempre vicino ai migliori nonostante l’assenza di gomme ufficiali. A fine stagione 3° fra i debuttanti ed 11° assoluto.


 

 

 

 

 

 

Fiducia rinnovata per la brava sarda Manuela La Licata nell’italiano femminile, sempre nella classe 600 su Yamaha R6. I tempi sono buoni ed è sempre in zona podio, un pizzico di sfortuna a Franciacorta dove una caduta in prova le provoca danni alla mano che la costringono a saltare la gara ed a passare una estate riabilitativa. Nella ripresa ancora dolori al Mugello e poi in progressione a Misano, in ogni caso un terzo posto nella classifica Ladies Cup.

Per Flavio Gentile una stagione molto impegnativa sia a livello nazionale che internazionale. Affronta il CIV nella Superbike con la Honda 1000 del Team Althea, un mezzo impegnativo che però mette in luce le doti velocistiche del ragazzo pugliese che chiuderà 5° assoluto nonostante fosse al primo approccio in una classe di veterani.

Sempre con le honda del Team Althea affronta qualche prova del Mondiale Supersport per sostituire Lagrive che è passato in Superbike. La CBR 600 SS pare il mezzo giusto per lui che a Misano ed Imola sorprende per il veloce adattamento nonostante la presenza in pista dei piloti più forti del mondo.


 

 

 

 

 

In questa stagione il campionato italiano femminile viene sostituito dal trofeo in prova unica a fine stagione a Vallelunga. Manuela La Licata difende sempre i nostri colori ma per allenarsi affronta il Trofeo Amatori 600 con i maschietti. Ottima stagione, sempre fra i primi 10 grazie anche al supporto tecnico dell’officina Vueffe.

Ma torniamo alla gara unica per il titolo femminile: 12 settembre 2010, data storica, Manuela La Licata è decisa a far bella figura ed in una gara tiratissima conquista la pole position e poi in gara duella con la combattiva Falzoni che però esagera e non tiene il ritmo. Manuela vince una grande gara. Dopo anni di duri sacrifici finalmente abbiamo ottenuto il titolo femminile! Titolo dedicato al fondatore e primo presidente Carlo Schena che nel mese di luglio ci lascia per sempre. In questa stagione Flavio Gentile si tinge di rosso, infatti il Team Althea lo conferma nel passaggio in Ducati.

Sempre il CIV nella Superbike questa volta con la mitica bicilindrica. Purtroppo il connubio con le coperture Dunlop non da i frutti sperati e la stagione si presenta come un calvario, buoni tempi lasciano lo spazio alla delusione in gara per repentini cali verso gli ultimi giri. Chiuderà 11° assoluto.


 

 

 

 

 

Il 2011 parte con importanti novità, dopo la conquista del titolo si lascia il campionato femminile con ormai tutti gli obbiettivi raggiunti. Servono nuove sfide e nasce la squadra Motocross.

Due ex campioni del passato, Mimmo Lacerignola e Marco Liuzzi affiancano Roberto Schena ed il neo presidente Nunzio Schena nella gestione del Team Puglia e mettono in piedi una squadra per affrontare il Campionato regionale di motocross.

Giovani leve e piloti già esperti affollano la nostra verde tenda sui campi di gara. A fine stagione giungono anche i primi titoli nel fuoristrada: Gabriele Marino si aggiudica la 125 e Vito Marseglia è vice campione della MX2. In ogni caso il Team Puglia ha portato una ventata di professionalità e colore in questa faticosa e spartana disciplina. In pista è sempre Flavio Gentile a difendere la licenza del moto club Wolf&Fox.

Ancora una stagione con la Ducati Althea nella Superbike italiana, con risultati via via migliori fino a chiudere in sesta posizione assoluta a ridosso dei campioni affermati. Con la R6 del nostro team affronta il Trofeo Inverno che naturalmente vince nella classe 600.







 

 

Il fuoristrada prende piede, rafforzata la squadra di Motocross e soprattutto s’investe sui giovani, nel minicross il nostro Alessandro Petrelli vince il titolo regionale ed a stagione cominciata entra nella famiglia Team Puglia il grande campione salentino Jacopo Schito che affronta il suo primo campionato italiano 125 Junior. Stagione dura per le lunghe trasferte e per il meteo sempre ostile, ma alla fine il 5° posto fra i rookie è suo oltre alla vittoria nel regionale.

Sono campioni nel regionale motocross anche i nostri Marcello Carrisi (MX2 Under), Stefano Di Gennaro (MX2 Over), Pierluigi Andriani (MX2 Amatori), Vito Marseglia (MX1). Novità di questo 2012 il ritorno alle corse di Nunzio Schena e quindi l’ingresso del Team Puglia nel regionale Enduro. Una stagione di rinascita per questa bella disciplina che vede una media di 80 partenti a gara. Il nostro portacolori va subito forte e lotta sempre per il podio con i migliori dell’enduro pugliese. Al termine della stagione sarà terzo in classe E2, un buon inizio.

Completano il panorama fuoristradistico Mauro Sabatelli e Marcello L’Abbate che affrontano qualche gara di Trial, specialità in cui il fondatore del moto club Wolf&Fox Carlo Schena è stato pioniere e maestro nella nostra regione.

Dalla pista sono arrivati risultati imprevisti ad inizio stagione: Flavio Gentile abbandonata la Superbike è stato invitato dalla concessionaria KTM Brunetti Motors a partecipare a stagione avviata al Trofeo Bridgestone con una LC8 di serie. Si parte per puro divertimento ma giungono pole e vittorie che portano alla vittoria assoluta, ottimo anche il terzo posto nello stesso trofeo del nostro Rossano Albanese (Aprilia 1000).

Nel Trofeo Michelin 600 il nostro Mirko Galasso chiude una buona stagione sul terzo gradino del podio con la sua datata Yamaha R6.


 

 

 

 

 

Nel 2013 la Puglia vive la piena rinascita dell'Enduro con un bellissimo campionato regionale ricco di gare e partecipanti di ottimo livello. Il Team Puglia non resta certo a guardare ed allestisce una squadra di oltre 12 piloti fra esperti e debuttanti nelle varie categorie.

La struttura è arricchita dalla partnerschip con la concessionaria KTM di Luigi Brunetti che partecipa pure in veste di pilota. La struttura e l'organizzazione del Team Puglia sarà da stimolo per altri moto club verso un professionismo tanto atteso nella nostra regione. Dal punto di vista agonistico è un vero trionfo con Giuseppe Corrado e Nunzio Schena mattatori della classe regina E2 e quindi dell'Assoluta di campionato. Buone anche le prestazioni di Lombardi, Nardelli e Brunetti in E1, Signoretta, Lacirignola, Tedeschi e Pinto in A1, Russo, Savoia e Spina in A2.

Il motocross vive in Puglia una fase di stallo con poche gare e piloti in calo, ma la nostra compagine arricchita dalla presenza del fuoriclasse Jacopo Schito è sempre presente e domina le classifiche del Campionato Regionale con Schito, Meraglia, Marseglia, Di Gennaro, Carrisi e Andriani. Schito è anche protagonista del Campionato Italiano 125 dove nonostante qualche trasferta sfortunata chiude con un ottimo sesto posto assoluto.

Nella Velocità è Rossano Albanese a difendere i colori del Team Puglia nel Trofeo Bridgestone sempre alla guida della Aprilia RSV 1000 con cui conquista qualche podio e chiude quinto assoluto e primo fra le moto italiane.


 

 

 

 

 

Nel 2014 il Team Puglia si disimpegna dall'Enduro e decide di concentrare gli sforzi sull'attività nazionale.

Nel Motocross solo i giovanissimi capeggiati da Jacopo Schito impegnato nella 125, poi la neo promessa del Minicross Matteo Vantaggiato in evidenza nella 65 tanto da essere convocato dalla nazionale, lo specialista della sabbia Michele Gaballo che ottiene ottimi risultati nella 85 sia nel Supermarecross che nel Campionato Italiano Minienduro. Rientra dopo infortunio e vince il regionale 125 Alessandro Petrelli.

In pista doppio impegno con Rossano Albanese che passa al Trofeo RRCup sempre con l'Aprilia RSV 1000 con la quale chiude in quinta posizione, e con Flavio Gentile che torna al Trofeo Bridgestone dominandolo con pole position e vittorie una dietro l'altra alla guida della Ducati 1098 del nostro preparatore atletico Michele Di Pace. Per la prima volta il Team Puglia è presente a tutte le manifestazioni di Freestyle del noto acrobata Ciccio White personalizzando la rampa di lancio.

Un gradito ritorno in Puglia dopo anni di assenza lo si vive nel mese di settembre col una manifestazione di ALL TRIAL ospitata dallo Zoosafari nella zona antistante l'ingresso al parco ed al bellissimo Park Hotel Sant'Elia.

Gara organizzata grazie al folto gruppo di trialisti fasanesi capeggiati da Mauro Sabatelli e vinta dal poliedrico Nunzio Schena felice di onorare il ricordo di Massimo Lacerignola, Ignazio e Carlo Schena a cui la giornata è dedicata.